Come pulire il sensore MAF per prestazioni migliori

» data-medium-file=»https://knowhow.napaonline.com/wp-content/uploads/2015/08/maf-lead.jpg» data-large-file=»https://knowhow.napaonline.com/wp-content/uploads/2015/08/maf-lead.jpg» data-lazy-src=»https://knowhow.napaonline.com/wp-content/uploads/2015/08/maf-lead.jpg?is-pending-load=1″ srcset=»data:image/gif;base64,R0lGODlhAQABAIAAAAAAAP///yH5BAEAAAAALAAAAAABAAEAAAIBRAA7″ />

La maggior parte dei moderni motori EFI ha un sensore del flusso d’aria di massa (MAF) situato nella presa d’aria del motore. Questo è il dispositivo che misura quanta aria sta entrando nel motore in modo che il computer possa determinare la quantità di carburante necessaria per iniettare. Sebbene il sensore MAF non misuri direttamente la portata effettiva dell’aria, misura la densità. La densità dell’aria cambia con la temperatura, l’altitudine e l’induzione forzata (applicazioni con compressore/turbo), rendendo la densità più importante della portata d’aria. Questo è un sensore molto importante che in genere fa il suo lavoro in modo coerente senza problemi, ma ciò non significa che possa essere ignorato per sempre. È meglio anticipare qualsiasi problema prestando un po’ di attenzione al sensore MAF. Ecco come pulire il sensore MAF per prestazioni migliori e una migliore salute generale del motore.

All’interno della scatola del sensore c’è il filo caldo, che si trova all’interno del perno che sporge al centro dell’alloggiamento.

» data-medium-file=»https://knowhow.napaonline.com/wp-content/uploads/2015/08/maf-5a.jpg» data-large-file=»https://knowhow.napaonline.com /wp-content/uploads/2015/08/maf-5a.jpg» loading=»lazy» src=»https://knowhow.napaonline.com/wp-content/uploads/2015/08/maf-5a.jpg » alt=»All’interno della scatola del sensore c’è il filo caldo, che si trova all’interno del perno che sporge al centro dell’alloggiamento.» width=»800″ height=»740″ data-lazy-src=»https://knowhow.napaonline.com/wp-content/uploads/2015/08/maf-5a.jpg?is-pending-load=1 ″ srcset=»data:image/gif;base64,R0lGODlhAQABAIAAAAAAAP///yH5BAEAAAAAALAAAAAABAAEAEAAIBRAA7″> All’interno della scatola del sensore c’è il filo caldo, che si trova all’interno del perno che sporge al centro dell’alloggiamento.

Che cos’è un sensore di flusso d’aria di massa?

Esistono due tipi principali di sensori MAF: filo caldo e filo freddo. Un sensore MAF a filo caldo utilizza un filo di platino situato nel percorso del flusso d’aria, che viene riscaldato utilizzando una tensione specifica. Quando l’aria passa sopra il filo caldo, viene raffreddata, diminuendo la resistenza del filo alla tensione. Il modulo di controllo del motore (ECM) misura questo cambiamento e modifica la melodia di conseguenza. L’altro tipo è un sensore a filo freddo. Questi si trovano comunemente nei motori GM. Questi sensori utilizzano sia un filo caldo che un filo freddo, dove il filo freddo funge da riferimento per il filo caldo.

Questo è il tipo più comune di sensore MAF: un filo caldo, installato su una Mustang del 2004.

» data-medium-file=»https://knowhow.napaonline.com/wp-content/uploads/2015/08/maf-1a.jpg» data-large-file=»https://knowhow.napaonline.com /wp-content/uploads/2015/08/maf-1a.jpg» loading=»lazy» src=»https://knowhow.napaonline.com/wp-content/uploads/2015/08/maf-1a.jpg » alt=»Questo è il tipo più comune di sensore MAF: un filo caldo, installato su una Mustang del 2004.» width=»800″ height=»600″ data-lazy-src=»https://knowhow.napaonline.com/wp-content/uploads/2015/08/maf-1a.jpg?is-pending-load=1 ″ srcset=»data:image/gif;base64,R0lGODlhAQABAIAAAAAAAP///yH5BAEAAAAAALAAAAAABAAEAEAAIBRAA7″> Questo è il tipo più comune di sensore MAF: un filo caldo, installato su una Mustang del 2004.

Poiché questi sensori sono direttamente esposti all’aria, raccolgono contaminanti che alterano le loro letture, il che porta a condizioni di funzionamento difficili. Non è possibile utilizzare un detergente per carburatore o un detergente per freni su un sensore MAF, poiché le sostanze chimiche in quei detergenti possono distruggere i sensori delicati. Hai bisogno di uno speciale detergente per sensori MAF che è appositamente formulato per pulire senza lasciare residui nocivi. Lo stesso non si può dire per il detergente per carburatori o per il detergente per parti dei freni, quindi lasciali sullo scaffale. Come bonus, il detergente per sensori MAF è eccellente anche per la pulizia di altri dispositivi elettronici sensibili.

CRC MAF Sensor Cleaner è specificamente progettato per rimuovere olio, sporco, fibre e polvere dal sensore senza danni. Le sostanze chimiche utilizzate sono a base di esano, che evaporano rapidamente senza l’uso di alcol. Un sensore MAF pulito è un sensore MAF felice. Il processo è abbastanza semplice e può essere completato in circa 10 minuti.

Come pulire un sensore di flusso d’aria di massa

Stiamo pulendo la MAF su una Ford Mustang del 2004 con un motore V4.6 da 8 litri, ma questi passaggi sono abbastanza universali e si applicano alla maggior parte dei veicoli.

Innanzitutto, NON utilizzare MAI il detergente per sensori MAF con il motore acceso o anche con la chiave in posizione di marcia. Ciò può causare gravi danni al sensore. Scatta una foto del gruppo di aspirazione con il tuo smartphone prima di smontare qualsiasi cosa in modo da poterla fare riferimento in seguito quando rimetti tutto insieme.

Con il motore spento e la chiave di accensione rimossa, ora è possibile scollegare il sensore MAF. Potrebbe essere necessario premere le linguette sul connettore del sensore e ruotarlo per consentirne la rimozione. La chiave è essere delicati poiché la plastica del connettore del sensore può diventare fragile nel tempo a causa dell’esposizione a temperature estreme.

Con il motore spento e freddo, scollegare il sensore.

» data-medium-file=»https://knowhow.napaonline.com/wp-content/uploads/2015/08/maf-2a.jpg» data-large-file=»https://knowhow.napaonline.com /wp-content/uploads/2015/08/maf-2a.jpg» loading=»lazy» src=»https://knowhow.napaonline.com/wp-content/uploads/2015/08/maf-2a.jpg » alt=»A motore spento e freddo, scollegare il sensore.» width=»800″ height=»600″ data-lazy-src=»https://knowhow.napaonline.com/wp-content/uploads/2015/08/maf-2a.jpg?is-pending-load=1 ″ srcset=»data:image/gif;base64,R0lGODlhAQABAIAAAAAAAP///yH5BAEAAAAAALAAAAAABAAEAEAAIBRAA7″> Con il motore spento e freddo, scollegare il sensore.

Quindi, rimuovere il tubo di aspirazione dell’aria e quindi rimuovere il sensore MAF. A seconda del veicolo, potrebbe essere necessario smontare parti dell’aspirazione come la presa d’aria o il risonatore per liberare il sensore MAF.

La maggior parte dei sensori sono collegati con fascette stringitubo. Allentare il morsetto e rimuovere la scatola del sensore.

» data-medium-file=»https://knowhow.napaonline.com/wp-content/uploads/2015/08/maf-3a.jpg» data-large-file=»https://knowhow.napaonline.com /wp-content/uploads/2015/08/maf-3a.jpg» loading=»lazy» src=»https://knowhow.napaonline.com/wp-content/uploads/2015/08/maf-3a.jpg » alt=»La maggior parte dei sensori sono collegati con fascette stringitubo. Allentare il morsetto e rimuovere la scatola del sensore.» width=»800″ height=»600″ data-lazy-src=»https://knowhow.napaonline.com/wp-content/uploads/2015/08/maf-3a.jpg?is-pending-load=1 ″ srcset=»data:image/gif;base64,R0lGODlhAQABAIAAAAAAAP///yH5BAEAAAAAALAAAAAABAAEAAAIBRAA7″> La maggior parte dei sensori sono collegati con fascette stringitubo. Allentare il morsetto e rimuovere la scatola del sensore.

Posizionare il sensore MAF su un asciugamano per catturare l’eventuale deflusso del detergente MAF. Indossa occhiali di sicurezza per proteggere gli occhi poiché il detergente è sotto pressione e può schizzare in faccia. Inserisci la cannuccia di plastica nell’ugello della bomboletta e spruzza l’interno dell’alloggiamento con 10-15 colpi. È necessario rivestire i fili caldi e la piastra con un detergente MAF. Fare molta attenzione a non toccare i fili con nessun oggetto, inclusa la cannuccia. I fili sono abbastanza delicati.

Spruzzare 10-15 raffiche di CRC MAF Cleaner su tutte le parti del sensore.

» data-medium-file=»https://knowhow.napaonline.com/wp-content/uploads/2015/08/maf-6a.jpg» data-large-file=»https://knowhow.napaonline.com /wp-content/uploads/2015/08/maf-6a.jpg» loading=»lazy» src=»https://knowhow.napaonline.com/wp-content/uploads/2015/08/maf-6a.jpg » alt=»Spruzzare 10-15 raffiche di CRC MAF Cleaner su tutte le parti del sensore.» width=»800″ height=»600″ data-lazy-src=»https://knowhow.napaonline.com/wp-content/uploads/2015/08/maf-6a.jpg?is-pending-load=1 ″ srcset=»data:image/gif;base64,R0lGODlhAQABAIAAAAAAAP///yH5BAEAAAAAALAAAAAABAAEAEAAIBRAA7″> Spruzzare 10-15 raffiche di CRC MAF Sensor Cleaner su tutte le parti del sensore.

Spruzzare tutti i lati del sensore all’interno e all’esterno dell’alloggiamento, compresi i connettori. Dai a tutto un buon spritz.

Non dimenticare di spruzzare i terminali.

» data-medium-file=»https://knowhow.napaonline.com/wp-content/uploads/2015/08/maf-7a.jpg» data-large-file=»https://knowhow.napaonline.com /wp-content/uploads/2015/08/maf-7a.jpg» loading=»lazy» src=»https://knowhow.napaonline.com/wp-content/uploads/2015/08/maf-7a.jpg » alt=»Non dimenticare di spruzzare i terminali.» width=»800″ height=»600″ data-lazy-src=»https://knowhow.napaonline.com/wp-content/uploads/2015/08/maf-7a.jpg?is-pending-load=1 ″ srcset=»data:image/gif;base64,R0lGODlhAQABAIAAAAAAAP///yH5BAEAAAAAALAAAAAABAAEAEAAIBRAA7″> Non dimenticare di spruzzare i terminali.

Lascia asciugare il sensore MAF sull’asciugamano per un minuto. Quindi reinstalla il sensore nell’auto facendo attenzione a rimettere tutto com’era (fare riferimento alla tua foto se necessario). Attendere ancora qualche minuto affinché le sostanze chimiche finiscano di evaporare prima di avviare il motore.

Attendere che il sensore si asciughi e reinstallarlo. Il detergente evapora in pochi secondi.

» data-medium-file=»https://knowhow.napaonline.com/wp-content/uploads/2015/08/maf-8a.jpg» data-large-file=»https://knowhow.napaonline.com /wp-content/uploads/2015/08/maf-8a.jpg» loading=»lazy» src=»https://knowhow.napaonline.com/wp-content/uploads/2015/08/maf-8a.jpg » alt=»Lasciare asciugare il sensore e reinstallarlo. Il detergente evapora in pochi secondi. » width=»800″ height=»600″ data-lazy-src=»https://knowhow.napaonline.com/wp-content/uploads/2015/08/maf-8a.jpg?is-pending-load= 1″ srcset=»data:image/gif;base64,R0lGODlhAQABAIAAAAAAAP///yH5BAEAAAAAALAAAAAABAAEAAAIBRAA7″> Lasciare asciugare e reinstallare il sensore. Il detergente evapora in pochi secondi.

È una buona idea pulire il sensore MAF ogni volta che si cambia o si pulisce il filtro dell’aria. Un sensore MAF pulito può ripristinare 4-10 cavalli alle ruote, che è un numero significativo per la semplice pulizia di un sensore. Se hai un filtro dell’aria riutilizzabile oliato, vorrai sicuramente pulire il sensore MAF ad ogni pulizia del filtro dell’aria.

Attenzione: NON utilizzare detergenti per sensori MAF sui sensori di flusso d’aria in stile Karman-Vortex, che si trovano in genere nei turbo Toyota Supra, Mitsubishi (inclusi Eagle Talon e Plymouth Laser ribattezzati DSM) e la maggior parte dei motori Lexus. Questi speciali sensori Karman-Vortex utilizzano componenti altamente sensibili che non possono essere puliti e qualsiasi tentativo in tal senso può causare seri danni al sensore MAF. Non esiste un metodo affidabile per un fai-da-te per pulire un sensore di flusso d’aria in stile Karman-Vortex e qualsiasi tentativo in tal senso lo renderà inutile. In caso di dubbio, lascia perdere.

In caso di dubbi sull’esecuzione di questa attività da soli, assicurati di contattare il negozio di ricambi auto NAPA o il NAPA AutoCare Center locale.

Dai un’occhiata a tutti i prodotti chimici e lubrificanti disponibili su NAPAOnline o affidati a una delle nostre 17,000 sedi NAPA AutoCare per la manutenzione e le riparazioni di routine. Per ulteriori informazioni su come pulire il sensore MAF, chatta con un esperto esperto presso il tuo negozio di ricambi auto NAPA locale.

Adblock
detector