5 sintomi di problemi con l’immobilizzatore del motore

Un sistema di immobilizzatore per auto è una caratteristica antifurto comune nella maggior parte dei veicoli prodotti negli ultimi 20 anni circa. Quando funziona come dovrebbe, riduce notevolmente le possibilità che la tua auto venga rubata.

Quando sorgono problemi con l’immobilizzatore dell’auto, possono causare forti mal di testa. Continua a leggere per capire come funziona un immobilizzatore del motore e per sapere quali sintomi cercare in caso di malfunzionamento dell’immobilizzatore del motore.

Che cos’è un immobilizzatore del motore?

Un sistema di immobilizzatore del motore (o immobilizzatore per auto) è un ottimo pezzo di tecnologia di sicurezza elettronica che è fondamentalmente un deterrente per il furto del veicolo.

Il suo scopo è impedire che un veicolo venga cablato e rubato da un ladro che non ha una chiave per avviare il motore. Studi di ricerca hanno dimostrato che ci sono il 40% in meno di furti d’auto da quando gli immobilizzatori sono stati introdotti nelle auto.

Se hai acquistato un’auto prodotta negli ultimi 20 anni, probabilmente hai già utilizzato questa tecnologia senza nemmeno accorgertene.

Le chiavi dell’auto che i concessionari di automobili distribuiscono ora sono fondamentalmente portachiavi o chiavi intelligenti. Ecco perché la base della chiave contiene pulsanti per bloccare e sbloccare le portiere dell’auto, aprire il bagagliaio o talvolta anche avviare il veicolo a distanza.

Molti portachiavi sui veicoli più recenti non hanno nemmeno una chiave fisica attaccata alla base. Devi solo essere all’interno del veicolo con il portachiavi per avviare l’auto tramite un pulsante di avviamento del motore.

Come funziona un immobilizzatore per auto?

L’interno del portachiavi contiene un chip transponder. Quando inserisci la chiave nell’accensione o hai il portachiavi all’interno del veicolo (per i portachiavi senza chiave), il chip del transponder all’interno del portachiavi invia un codice di sicurezza al sistema immobilizzatore dell’auto.

Se questo codice di sicurezza corrisponde al codice nel sistema immobilizzatore, l’auto potrà avviarsi. Se la chiave non è legittima o non sono presenti portachiavi o transponder, l’auto non si avvia.

Questo codice di sicurezza è casuale ogni volta che avvii il veicolo e la tua chiave è l’unica fonte che può generare il token corretto per il veicolo.

buone notizie è che questo sistema di immobilizzazione elettronica funziona molto bene nel prevenire il furto d’auto e bloccare la chiave nell’accensione è un ricordo del passato.

cattive notizie è che se perdi il portachiavi o il chip del transponder è danneggiato o si guasta, dovrai ottenere una nuova chiave dal concessionario di auto che può essere molto costoso.

I 5 principali sintomi di un malfunzionamento del sistema immobilizzatore del motore

Come qualsiasi altra cosa elettronica, un sistema immobilizzatore può non funzionare correttamente e causare alcuni problemi per te. Ecco i 5 segni più comuni che puoi aspettarti di sperimentare se c’è un problema da qualche parte nel sistema immobilizzatore della tua auto.

#1 – Problemi di sblocco

Quando si utilizza la chiave per tentare di sbloccare le portiere del veicolo a distanza, le portiere non si sbloccano. Sfortunatamente, molti veicoli moderni non hanno buchi della serratura all’esterno delle porte, quindi non puoi aprirli manualmente con la chiave.

Ciò significa che se chiudi le portiere dall’interno e poi le chiudi, non potrai rientrare in macchina perché la tua chiave non sarà in grado di sbloccare le portiere. A questo punto, dovresti chiamare un fabbro per aprire la porta.

#2 – Problemi di blocco

Simile all’ultimo sintomo, probabilmente non sarai in grado di bloccare le porte con la tua chiave intelligente se non puoi nemmeno sbloccarle.

Senza una chiave intelligente o un telecomando funzionante, l’unico modo per chiudere le porte è chiuderle dall’interno quando le porte sono aperte e poi chiuderle. Il problema è che rischi di lasciare le chiavi della tua auto nel veicolo senza modo di estrarle.

#3 – Il motore non si avvia

Un sintomo comune di un problema con l’immobilizzatore del motore è che il veicolo non si avvia affatto. Se non fosse per i problemi con i meccanismi di bloccaggio, potrebbero esserci un’ampia varietà di motivi per cui il tuo motore non si avvia.

Ma se riscontri questi problemi e hai un motore che non tenta di avviarsi, allora hai chiaramente un problema con il tuo immobilizzatore o con la chiave intelligente stessa.

# 4 – La chiave di accensione non gira

Se il tuo portachiavi ha una chiave fisica che devi inserire nell’accensione e girare e non si muove, potresti avere un problema con il chip del transponder all’interno della base del portachiavi. Per qualche motivo non invia il codice di sicurezza all’immobilizzatore dell’auto.

Ciò è spesso dovuto a danni causati dall’acqua (acqua + elettronica non si mescolano) o alla rottura effettiva del chip a causa della caduta o dello schiacciamento del telecomando.

Prima di ordinare una chiave sostitutiva, assicurati di utilizzare il portachiavi corretto per l’auto. Solo perché il tuo coniuge guida la stessa marca di auto non significa che il suo portachiavi funzionerà nella tua.

#5 – Problemi di allarme per auto

Poiché l’immobilizzatore è la principale funzione di sicurezza del tuo veicolo, ciò significa che il sistema di allarme dell’auto di fabbrica non funzionerà se l’immobilizzatore è difettoso.

Come risolvere

Molti problemi dell’immobilizzatore possono essere risolti semplicemente sostituendo la batteria nel portachiavi. Molte chiavi transponder dipendono da una piccola batteria per trasmettere il codice di sicurezza all’immobilizzatore dell’auto. Fare attenzione a sostituire la batteria in modo da non danneggiare accidentalmente il chip del transponder all’interno.

Se hai sostituito la batteria e continua a non funzionare, potresti avere qualche tipo di danno al chip del transponder. In questo caso, dovrai contattare il tuo concessionario di auto locale e richiedere una nuova chiave.

Non sono economici da sostituire, quindi preparati a sborsare cento o anche poche centinaia di dollari per una nuova chiave. Di solito, più costoso è il veicolo, maggiore sarà il costo di un telecomando sostitutivo.

Se la colpa è dell’effettivo sistema immobilizzatore nel veicolo, potrebbe essere dovuto alla corrosione o al danneggiamento dei cavi. Forse la centralina del motore oi suoi sensori sono malfunzionanti o difettosi.

Queste situazioni richiederebbero di recarsi in un concessionario di automobili o in un’officina di riparazioni auto specializzata in elettronica per un’ulteriore risoluzione dei problemi.

Adblock
detector