Come configurare Android Auto in qualsiasi auto

Android Auto funzionerà su qualsiasi auto, anche su un’auto più vecchia. Tutto ciò di cui hai bisogno sono gli accessori giusti e uno smartphone con Android 5.0 (Lollipop) o versioni successive (Android 6.0 è migliore), con uno schermo di dimensioni decenti. Aggiungi alcune utili app e impostazioni del telefono e puoi rendere la tua versione per smartphone di Android Auto altrettanto buona della versione dashboard.

Android Auto non è sempre stato così facile. Quando ha debuttato nel 2015, avevi bisogno di una nuova auto o di un costoso hardware aftermarket per eseguire il sistema di infotainment di Google del futuro. L’anno successivo Google ha introdotto un’app Android Auto autonoma sugli smartphone, consentendo a chiunque abbia un telefono Android di utilizzare il sistema di menu semplificato per musica, navigazione, telefonate e messaggi. Più recentemente, Android Auto ha aggiunto il supporto per l’Assistente Google e tutti gli stessi comandi vocali che useresti con un altoparlante di Google Home.

Continua a leggere per scoprire il modo migliore per portare Android Auto sulla tua auto. Una volta che sei operativo, controlla la pagina della Guida di Android Auto di Google per ulteriori informazioni.

Passaggio 1: procurati un supporto per telefono veicolare

Usare Android Auto sul tuo telefono ha senso solo se puoi dare un’occhiata allo schermo senza perdere di vista la strada. I supporti per auto per questo scopo costano circa $ 20 e possono essere collegati al cruscotto, al parabrezza, al lettore CD o alla presa d’aria del telefono. Consulta la guida al montaggio per auto di PCWorld per consigli.

Nel mio caso, ho usato un vecchio tablet Breffo Spiderpodium (attualmente $ 16.95 su Amazon), le cui braccia pieghevoli si adattano perfettamente alle prese d’aria della mia Nissan Altima. Le restanti quattro braccia tengono saldamente il mio Pixel 2 XL quando è inserito dall’alto.

Jared Newman / PCWorld

Montare il telefono in modalità orizzontale lo fa quasi sembrare un sistema di infotainment in auto.

Passaggio 2: aggiungi il Bluetooth alla tua auto

A meno che il tuo telefono non debba essere ricaricato, non dovresti avere a che fare con i cavi ogni volta che sali in macchina. Connettere la tua auto al Bluetooth rimuove l’attrito in più che potrebbe impedirti di ascoltare musica o chiedere indicazioni stradali.

Se la tua auto ha già il Bluetooth integrato, sei in ottima forma. Basta accoppiare il telefono tramite il sistema di infotainment dell’auto e procedere al passaggio successivo. Altrimenti, avrai bisogno di hardware aggiuntivo per aggiungere Bluetooth alla tua auto.

Per le auto con un ingresso audio ausiliario da 3.5 mm, i ricevitori Bluetooth sono disponibili a buon mercato. Mpow vende il suo ricevitore Bluetooth (attualmente $ 14 su Amazon), anche se potresti voler spendere per il ricevitore Bluetooth 4.1 ($ 18 su Amazon), che ha un interruttore on-off dedicato. (Il modello più economico richiede di tenere premuto un pulsante per accenderlo, il che è leggermente meno conveniente.)

Questo ricevitore da $ 18 aggiunge Bluetooth a qualsiasi auto con ingresso ausiliario.

Questi ricevitori hanno batterie integrate, ma è meglio tenerli collegati a un caricabatteria per auto. Il piccolo caricabatterie per auto dual-USB di RAVPower costa solo $ 8 su Amazon e ti consente di caricare il ricevitore Bluetooth tramite qualsiasi cavo micro-USB. Usa il secondo slot per caricare il telefono durante i lunghi viaggi.

Menzionato in questo articolo

Trasmettitore FM Bluetooth VicTsing

Non hai un ingresso ausiliario? Puoi comunque utilizzare un trasmettitore FM Bluetooth, che acquisisce l’audio dal tuo telefono e crea una trasmissione a corto raggio per l’autoradio. La scelta più popolare su Amazon è il trasmettitore Bluetooth di VicTsing ($ 18 su Amazon), che ha un quadrante per selezionare rapidamente una frequenza radio aperta. Il caricabatteria per auto ha anche uno slot USB di riserva nel caso in cui il tuo telefono abbia bisogno di una spinta.

Passaggio 3: automatizza Android Auto

Una volta che hai una soluzione Bluetooth e l’hai accoppiata al tuo smartphone, installa l’app Android Auto dal Google Play Store. Ma non fermarti qui! La vera magia avviene quando crei una regola per avviare Android Auto quando si connette all’auto tramite Bluetooth.

Avvia l’app Android Auto, quindi premi il pulsante del menu nell’angolo in alto a sinistra e seleziona Impostazioni profilo. Scorri verso il basso e seleziona Avvio automatico, quindi attiva/disattiva l’avvio automatico e la connessione Bluetooth della tua auto. Puoi anche attivare il rilevamento delle tasche in modo che l’app non si avvii prematuramente.

Per far sembrare il tuo telefono un po’ più simile a un vero sistema di infotainment, puoi eseguire Android Auto in modalità orizzontale. Poiché normalmente tengo il telefono bloccato in modalità verticale, ho utilizzato una popolare app da $ 3 chiamata Tasker per automatizzare l’orientamento dello schermo. Scarica l’app, quindi segui questi passaggi:

  • Sotto Profili, stampa +, Quindi premere Regione / Stato, Quindi seleziona Rete, Quindi seleziona BT connesso.
  • Sotto Nome, premi la lente d’ingrandimento, quindi seleziona il nome del dispositivo Bluetooth della tua auto.
  • Sotto Indirizzo, premi la lente d’ingrandimento, quindi scegli di nuovo il dispositivo Bluetooth della tua auto.
  • Premi il pulsante Indietro nell’angolo in alto a sinistra, quindi premi Nuova attività. (Non è necessario creare un nome per l’attività.)
  • Sulla Modifica attività schermo, premere +, Quindi premere Dsiplay. Quindi, selezionare Visualizza Rotazione automatica, Quindi seleziona On dal set menù. Premi il pulsante Indietro nell’angolo in alto a sinistra, quindi premi di nuovo il pulsante Indietro nella schermata successiva.

Jared Newman / PCWorld Jared Newman / PCWorld

Il telefono ora disabiliterà automaticamente il blocco della rotazione quando è collegato all’auto. Al termine della connessione, tornerà alla modalità solo verticale e uscirà dall’app Android Auto.

Infine, puoi impedire al telefono di trasmettere l’audio all’auto a basso volume con l’app gratuita Bluetooth Volume Control. Dopo aver scaricato l’app, aggiungi il Bluetooth della tua auto con il pulsante «+» e imposta il volume al 100%.

Passaggio 4: mettiti comodo con Android Auto

Android Auto è essenzialmente una versione speciale dell’interfaccia Android, con pulsanti più grandi, voci di menu semplificate e meno distrazioni. L’icona delle cuffie fornisce un rapido accesso alle app musicali compatibili come Pandora e Spotify, l’icona di navigazione fornisce indicazioni da Google Maps (o Waze, se l’hai installato) e il pulsante del telefono ti consente di effettuare chiamate.

In molti casi, però, è più facile usare i comandi vocali. Premi l’icona del microfono o dì «Ok Google», quindi chiedi musica, indicazioni stradali, una telefonata o un messaggio di testo. Funziona con tutte le azioni dell’Assistente Google, quindi puoi persino dettare voci dell’elenco di cose da fare, aggiungere appuntamenti al calendario e abbassare il termostato a casa.

Jared Newman / PCWorld

Musica, indicazioni stradali e chiamate sono solo un comando vocale «Hey Google».

Un’altra cosa: per frenare la guida distratta, Android Auto nasconde tutte le notifiche tranne le telefonate e gli SMS dalle app di messaggistica supportate. Per quest’ultimo, Google si offrirà solo di pronunciare il messaggio invece di mostrarlo sullo schermo. Puoi quindi rispondere a voce o con un messaggio predefinito, creato tramite il menu Impostazioni. (Per impostazione predefinita, è «Sto guidando in questo momento.»)

Al termine della guida, Android Auto dovrebbe riconoscere che la connessione Bluetooth è terminata e uscirà automaticamente dall’app. In caso contrario, tocca l’icona del cerchio, quindi premi uscita per tornare alla normale interfaccia del telefono. Infine, non dimenticare di portare con te il telefono!

Adblock
detector