Mercedes Classe B che accelera da sola

Mercedes-Benz ha investito oltre 200 milioni di euro nell’Electric Software Hub presso il Mercedes Technology Center (MTC) di Sindelfingen. Numerose funzioni software, hardware, integrazione di sistema e test sono riunite sotto lo stesso tetto. Con questo passo, Mercedes-Benz sta intensificando il suo approccio di collaborazione interfunzionale.

L’Electric Software Hub accelera la trasformazione di Mercedes-Benz. Dal 2025 tutte le nuove architetture dei veicoli saranno esclusivamente elettriche. Mercedes-Benz adotta un approccio olistico per quanto riguarda il software del veicolo, che va dalla ricerca e sviluppo di base alla codifica del software.

Nella sola Sindelfingen vengono attualmente creati circa 1,000 nuovi posti di lavoro per sviluppatori di software. Attualmente vengono aggiunti fino a 2,000 nuovi posti di lavoro nella rete globale di ricerca e sviluppo.

L’Electric Software Hub riunisce i due temi strategici chiave per il futuro di Mercedes-Benz e rafforza il ruolo della sede di Sindelfingen come hub centrale di sviluppo e qualificazione.

L’Electric Software Hub è un epicentro della nostra ricerca e sviluppo e allo stesso tempo è strettamente connesso con i siti di produzione mondiali. È qui che gli aspetti chiave del futuro di Mercedes-Benz diventano realtà, in particolare il nostro sistema operativo MB.OS. Le automobili sono tra i prodotti più complessi in generale. L’hardware e il software sono disaccoppiati e devono funzionare perfettamente insieme. Lo garantiamo nell’Electric Software Hub. È la nostra fabbrica di integrazione software.

Con la crescente digitalizzazione, le unità di controllo del veicolo stanno assumendo compiti sempre più complessi, dall’infotainment e dai sistemi di assistenza alla guida alla trazione elettrica. L’integrazione di tutti i componenti sta quindi assumendo un’importanza sempre maggiore. Questo processo è molto complesso. Ciò è tanto più vero in quanto lo sviluppo del veicolo non è più terminato a un certo punto.

Le auto in mano ai clienti ricevono anche aggiornamenti software continui con funzioni nuove e migliorate. L’Electric Software Hub offre vantaggi decisivi in ​​questo nuovo mondo dei veicoli: circa 1,100 esperti provenienti da 19 dipartimenti interfunzionali lavorano insieme a una vicinanza fisica più che mai. Insieme all’espansione delle procedure di test digitali, ciò aumenta sia il ritmo che la qualità dei processi di integrazione. L’intensa interconnessione delle discipline in un edificio rende l’Electric Software Hub eccezionale.

Il nuovo edificio dispone di 70,000 mq di spazio distribuito su otto livelli. L’interno dell’Electric Software Hub riflette l’intero processo di integrazione elettrica/elettronica dello sviluppo del veicolo. I dipendenti garantiscono che tutti i componenti hardware e software creati nell’ambito della ricerca e sviluppo funzionino perfettamente e interagiscano perfettamente.

Dall’alto verso il basso, dal codice al prodotto, il software e l’hardware entrano sempre più nel veicolo fino a quando non vengono integrati nei prototipi del veicolo negli spazi inferiori. Durante questa fase, c’è uno scambio approfondito con gli stabilimenti di veicoli in tutto il mondo in modo che i nuovi sviluppi possano essere trasferiti in modo ottimale alla produzione in serie.

I piani superiori ospitano i laboratori di creazione del codice software e di pre-integrazione. Qui, gli esperti utilizzano prima le tecnologie virtuali e la simulazione per verificare se i vari componenti software interagiscono correttamente tra loro e se le funzioni del veicolo sono implementate correttamente. Ad esempio, i componenti e le unità di controllo vengono testati in modo completamente automatico in un veicolo virtuale: hardware-in-the-loop. A tale scopo, nell’Electric Software Hub vengono utilizzati banchi di prova altamente specializzati, che vengono utilizzati per diverse serie di modelli in fase di sviluppo. In linea di principio, solo l’elettronica con il software da testare è reale, l’intero resto del veicolo e l’ambiente sono simulati.

Anche nelle primissime fasi dello sviluppo del software, ovvero prima che le prime unità di controllo siano disponibili come hardware, è possibile utilizzare metodi di simulazione specifici per testare le funzioni del veicolo. Tutte queste procedure mirano ad abbreviare i tempi di sviluppo attraverso un’elevata automazione e a raggiungere un elevato livello di maturità del software il prima possibile.

Anche la simulazione completa di un test nel veicolo è possibile nell’Electric Software Hub attraverso la tecnologia del “test drive digitale”. Ciò comporta lo spostamento e il test di un veicolo virtuale in un ambiente completamente simulato allo stesso modo di un vero e proprio test drive: solo questo test drive si svolge in un laboratorio al sesto piano dell’Electric Software Hub.

Un concetto chiave di questo edificio è la vicinanza di tutte le strutture di prova e banchi di prova dell’integrazione del software (compreso il veicolo) e degli ingegneri che li gestiscono. Ciò fornisce un contributo importante per ridurre i tempi di sviluppo supportando in modo ottimale l’integrazione.

I prototipi guidabili si trovano al livello 4. Le aree di ritiro sono raggruppate attorno alle sale riunioni. Ciò consente alle squadre di valutare insieme immediatamente i dati ottenuti durante le prove. Poiché l’intero edificio è collegato in rete tramite la tecnologia in fibra ottica, l’enorme quantità di dati generati durante questi test può essere letta in brevissimo tempo. Anche la fase di produzione e la convalida dell’avvio sono completamente integrate nell’edificio.

Con l’avvio iniziale dell’impianto elettrico/elettronico (E/E) dei prototipi e un sistema di gestione del livello di maturità di successo, gli specialisti Mercedes sottopongono l’intero processo di sviluppo a un controllo costante della realtà. Convalidano anche il successivo processo di produzione in serie, compresi i requisiti e le procedure di test, nell’Electric Software Hub. Qui, le pre-integrazioni di sviluppo lavorano di pari passo in un edificio con il centro di integrazione E/E di produzione, dal componente al veicolo.

I tre livelli inferiori sono appositamente progettati per laboratori, officine e banchi di prova. È qui che possono essere riprodotte le diverse sfide globali che i veicoli Mercedes-Benz devono affrontare.

I banchi prova veicoli consentono prove a temperature da -30 a +50 gradi e velocità fino a 250 km/h. Inoltre, l’Electric Software Hub dispone di 250 punti di ricarica. Ciò significa che è possibile caricare contemporaneamente un gran numero di veicoli diversi in qualsiasi momento. Questo accelera anche i test e aumenta il ritmo di sviluppo.

Esistono diversi standard di ricarica in tutto il mondo per l’infrastruttura di ricarica, che i sistemi nell’Electric Software Hub replicano. Questo vale anche per la ricarica ad alta potenza. Mercedes-Benz può così garantire che il software, le applicazioni digitali, la guida elettrica e la ricarica nelle mani dei clienti funzionino in modo stabile e corretto sempre e ovunque.

Adblock
detector